Make your own free website on Tripod.com
 
 
 

          I TERREMOTI IN CALABRIA 

                                                                                                            E COME SOPRAVVIVERE

 

HOME

I TERREMOTI DEL PASSATO

QUANDO, IL PROSSIMO?

COME PREPARARSI

LETTERA AI CALABRESI

LETTERA AI LEADERS DELLA CALABRIA

IL VULCANO MARSILI

L'IMMEDIATO E L'IMPORTANTE

GUESTBOOK

Chi non impara dalla storia tende a ripetere gli stessi errori (G. Santayana, filosofo) Chi non impara dalla storia tende a ripetere gli stessi errori (G. Santayana, filosofo) Chi non impara dalla storia tende a ripetere gli stessi errori (G. Santayana, filosofo) Chi non impara dalla storia tende a ripetere gli stessi errori (G. Santayana, filosofo) Chi non impara dalla storia tende a ripetere gli stessi errori (G. Santayana, filosofo) Chi non impara dalla storia tende a ripetere gli stessi errori (G. Santayana, filosofo) Chi non impara dalla storia tende a ripetere gli stessi errori (G. Santayana, filosofo)

 
 
 

 

LA REALTA` DEI TERREMOTI IN CALABRIA

Questa sezione si prefigge di illuminare il lettore sulla Scala Mercalli ed i piu` distruttivi terremoti che hanno colpito la nostra Calabria fin dal 1638.

 

La Scala Mercalli

I gradi più bassi della scala Mercalli generalmente affrontano la maniera in cui il terremoto è avvertito dalla gente. I numeri più alti della scala sono basati sui danni strutturali osservati.

   Grado     Scossa       Descrizione
I strumentale avvertita solo dagli strumenti
II debole avvertito solo da poche persone sensibili in condizioni particolari
III leggera avvertito da poche persone
IV moderata avvertito da molte persone; tremiti di infissi e cristalli; oscillazione di oggetti sospesi
V piuttosto forte avvertito da molte persone, anche addormentate; caduta di oggetti
VI forte qualche lesione agli edifici
VII molto forte caduta di comignoli; lesione agli edifici
VIII distruttiva rovina parziale di alcuni edifici; vittime isolate
IX rovinosa rovina totale di alcuni edifici; molte vittime umane; crepacci nel suolo
X disastrosa crollo di parecchi edifici; numerevoli vittime umane; crepacci evidenti nel terreno
XI catastrofica distruzione di agglomerati urbani; moltissime vittime; crepacci; frane; maremoto
XII apocalittica danneggiamento totale; distruzione di ogni manufatto; pochi superstiti; sconvolgimento del suolo, maremoto

I TERREMOTI DISTRUTTIVI IN CALABRIA DAL 1638

 

Analizzate bene i fatti storici che seguono e noterete le seguenti realta`:

1.  I terremoti in Calabria possono essere "fortissimi".

2.  Essi tendono a colpire tutta la regione, oppure vaste zone della regione.

3. Essi tendono a colpire maggiormente durante i mesi freddi e piovosi.(Ottobre a Marzo)

4. I piu` forti tendono a ripetersi.   Nella Calabria Centrale i piu` forti terremoti si sono ripetuti "alla 

    media" ogni 62 anni, circa. Nella Calabria Settentrionale si sono ripetuti "alla media" ogni 66 anni, circa. Nella Calabria

    Meridionale si sono ripetuti "alla media" ogni 68 anni circa, ma con forti  pericoli di tsunami nella zona dello Stretto.


       DATA                       ZONA          SCALA MERCALLI        SITI COLPITI

     27.3.1638            Tutta la Calabria                  XI                                         206   

Il 1638 furono distrutti circa cento paesi.  Furono uccisi da 10, 000 a 30, 000 calabresi. Uno tsunami devasto` la costa della pianura di Santa Eufemia nel centro della Calabria.

     8.6.1638                  Crotonese                      IX-X                                         40

     5.11.1659           Calabria Centrale                 X                                          118

     20.2.1743               Basso Ionio                       IX                                           77

     5.2.1783              Tutta la Calabria                  XI                                           357

     7.2.1783               Tutta la Calabria                X-XI                                        192

     1.3.1783              Calabria Centrale                 IX                                           18

     28.3.1783             Tutta la Calabria                  XI                                          623 

 I terremoti del 1783 distrussero  circa duecento centri e uccisero circa 32, 000 calabresi.    

                                                                                     
    13.10.1791           Calabria Centrale                IX                                            77

    8.3.1832                   Crotonese                       IX-X                                          78

    12.10.1835              Cosentino                          IX                                             34

    25.4.1836              Calabria S.le                       IX                                             46

    4.10.1870                Cosentino                        IX-X                                           56

    3.12.1887             Calabria S.le                       VIII                                            142

    16.11.1894           Calabria M.le                       IX                                             299

     8.9.1905             Tutta la Calabria                    X                                             827

Il terremoto del 1905 devasto` diversi centri della Calabria centrale. Uccise circa 600 calabresi, e ne feri` circa 3000.

    23.10.1907             Calabria M.le                   VIII-IX                                          271

    28. 12.1908      Calabria sud e Messina          XI                                             787

Il terremoto del 1908 distrusse Reggio, Messina e diversi altri centri.  Esso fu seguito da uno gigantesco tsunami. Furono uccisi da 60, 000 a 100,000 persone.

    28.6.1913               Calabria S.le                      VIII                                            151


    11.5.1947              Calabria Centrale               VIII                                             254

Tratto dal Catalogo dei Forti Terremoti i in Italia dal 461 a. C. al 1990  di E. Boschi, E. Guidoboni, G. Ferrari, G. Valensise e P. Gasperini, pubblicato nel 1997 dall'Istituto Nazionale di Geofisica e dalla SGA Storia Geofisica Ambiente <http://www.tropeamagazine.it/terremoto/elenco/index.html>


I TERREMOTI DISTRUTTIVI IN CALABRIA: QUANDO, QUANTI, DOVE

QUANDO QUANTI DOVE
GENNAIO

 
FEBBRAIO 

3

(1783, Tutta) / (1743, Basso Ionio)
MARZO

4

(1638, 1783, Tutta) /  (1783, Centrale) /  (1832, Crotonese)
APRILE

1

(1836, Settentrionale)
MAGGIO

1

(1947, Centrale)
GIUGNO

2

(1913, Settentrionale) / (1638, Crotonese)
LUGLIO

0

 
AGOSTO

0

 
SETTEMBRE

1

(1905, Tutta)
 OTTOBRE 

4

(1791, Centrale) / (1835,Cosentino) / (1870, Cosentino) / (1907, Meridionle)
NOVEMBRE

2

(1659, Centrale) / (1894, Meridionale)
DICEMBRE

2

 (1887, Settentrionale) / (1908, Calabria Sud / Messina)

 

ZONE DELLA CALABRIA COLPITE DA TERREMOTI DISTRUTTIVI DAL 1638 ED IL LORO GRADO SULLA SCALA MERCALLI

 
 

  ZONE                                                                  GRADI SCALA MERCALLI

TUTTA

XI, XI, (X-XI) XI, 

CENTRALE

X, IX, IX, VIII

MERIDIONALE

IX, VIII, XI,

SETTENTRIONALE

IX, VIII, VIII

CROTONESE

(IX-X), (IX-X)

BASSO IONIO

IX

COSENTINO

IX, (IX-X)

HOME

I TERREMOTI DEL PASSATO

QUANDO, IL PROSSIMO?

COME PREPARARSI

LETTERA AI CALABRESI

LETTERA AI LEADERS DELLA CALABRIA

IL VULCANO MARSILI

L'IMMEDIATO E L'IMPORTANTE

GUESTBOOK

© M. Caputo, 2010

HOME

 
 

 

eXTReMe Tracker